Biografia

Giacomo Cardaci, iscritto all’Albo degli avvocati di Milano, si è laureato presso l’Università Bicocca di Milano nel 2012 con la tesi “La revocatoria ordinaria nel fallimento – profili processuali” (110/110 e lode), con la quale nel 2013 ha vinto il premio “Giuseppe Tarzia” per la migliore tesi italiana in diritto processuale civile.

Nel 2015, ha svolto un periodo di visiting research presso la Queen Mary University e l’Institute of advanced legal studies di Londra. Nel 2017, ha conseguito il dottorato di ricerca in diritto processuale civile, discutendo la tesi “La domanda risarcitoria: struttura e modificazione” (giudizio finale: ottimo/excellent).

I suoi saggi scientifici, in materia di diritto di famiglia, processuale civile e fallimentare, sia in italiano sia in inglese, sono stati pubblicati nelle più prestigiose riviste giuridiche di fascia A MIUR, tra cui Rivista di diritto processuale, Rivista dell’arbitrato, Rivista di diritto fallimentare Nuova giurisprudenza civile commentata

Sin da prima della laurea, oltre a lavorare in primari studi legali di Milano, Giacomo Cardaci ha fatto parte della segreteria scientifica di Rete Lenford – Avvocatura per i diritti LGBTI e ha seguito, come cause lawyer, insieme agli avvocati dell’associazione, importanti cause in materia di riconoscimento dei diritti delle persone gay e transessuali e delle famiglie omogenitoriali.

Nel 2014 Giacomo Cardaci è stato invitato a intervenire al Parlamento Europeo di Strasburgo sull’illegittimità delle ordinanze ministeriali di cancellazione della trascrizione in Italia degli atti di matrimonio formati all’estero. Giacomo Cardaci ha, inoltre, relazionato sui suoi temi di ricerca e di attività professionale in convegni nazionali e internazionali, anche in inglese, avendo la certificazione IELTS Academic con giudizio 7.5 (C1 avanzato).